Le recenti norme della Legge Delega 2017/155 hanno risolto numerosi contrasti giurisprudenziali in tema di concordato in continuità aziendale ex art. 186 bis l. fall.
Pubblicato il 16/01/18 17:26 [Doc.4145]
di Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini

Tribunale di Ravenna 13 gennaio 2018 – pres. Lucarelli est. Farolfi Segnalazione dell’avv. Astorre Mancini del Foro di Rimini, mancini@studiotmr.it Concordato preventivo – Continuità azien ...continua

Insinuazione tempestiva per contributi dovuti e non versati e successiva insinuazione tardiva del credito per sgravi contributivi illegittimi relativi ai medesimi DM10
Pubblicato il 18/12/17 00:00 [Doc.4038]
di Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini

Tribunale di Rimini 6 dicembre 2017 - Pres. Zavaglia – rel. Perri Segnalazione e massima a cura dell’avv. Astorre Mancini del Foro di Rimini, mancini@studiotmr.it Fallimento – Opposizione al ...continua

La chiusura del fallimento ex art. 118 l. fall. può essere disposta, in pendenza di giudizi attivi del curatore, non solo quando c'è stata ripartizione finale dell’attivo, ma anche quando in prospettiva detta ripartizione possa compiersi.
Pubblicato il 05/03/16 15:21 [Doc.935]
di Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini

Tribunale di Forlì – 3 febbraio 2016 - Pres. rel. dr. Pazzi Fallimento – Assenza di ripartizione dell’attivo - Chiusura del fallimento in pendenza di giudizi attivi – Probabilità di rip ...continua

Al fini della dichiarazione di fallimento, il requisito dell’insolvenza della debitrice va distinto da quello dell’esistenza del credito dell’istante, attenendo quest’ultimo al profilo della legittimazione al ricorso.
Pubblicato il 16/05/15 16:23 [Doc.503]
di Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini

Tribunale di Rimini – 11 marzo 2015 - Pres. Talia – Rel. Ricci - L'esistenza di altri ingenti debiti verso terzi è requisito che va valutato distintamente rispetto al requisito dell'es ...continua

L'inopponibilità al fallimento del decreto ingiuntivo non definitivo non opera in sede concordataria, dovendo il proponente collocare in privilegio il creditore munito di ipoteca giudiziale, ancorchè non consolidata.
Pubblicato il 07/05/15 21:28 [Doc.479]
di Astorre Mancini, Avvocato del Foro di Rimini

Tribunale di Forlì 24 dicembre 2014 – Pres. e Relatore dr. Pazzi - L’orientamento della giurisprudenza di legittimità in ordine alla non opponibilità al fallimento del decreto ingiuntivo privo ...continua