La pronuncia ex art. 250 c.c. ha come effetto il riconoscimento del figlio, senza necessità di alcun successivo comportamento del ricorrente
Pubblicato il 16/01/18 00:00 [Doc.4135]
di Dott. Giuseppe Buffone, Magistrato

Trib Roma, sez. I civ., sentenza 26 maggio 2017 (Pres. Mangano, rel. Ciavattone) RICONOSCIMENTO DEL FIGLIO - ART. 250 C.C. - SENTENZA CHE ACCOGLIE IL RICORSO - AUTORIZZAZIONE AL RICONOSCIMENTO - ES ...continua