Procedimento disciplinare nei confronti di magistrato per corruzione in atti giudiziari e permanenza della sanzione disciplinare
Pubblicato il 13/10/16 08:39 [Doc.1801]
di Redazione IL CASO.it


Sez. U, Sentenza n. 4004 del 29/02/2016 (Rv. 638596)
Presidente: Rovelli LA. Estensore: Greco A. Relatore: Greco A. P.M. Pratis P. (Conf.)
L.G. (Bellesi) contro Procuratore Generale Presso Corte Cassazione ed altro

(Rigetta, Cons. Sup. Mag., 02/07/2014)
115 ORDINAMENTO GIUDIZIARIO - 061 PROCEDIMENTO DISCIPLINARE - IN GENERE

ORDINAMENTO GIUDIZIARIO - DISCIPLINA DELLA MAGISTRATURA - PROCEDIMENTO DISCIPLINARE - Procedimento disciplinare per corruzione in atti giudiziari - Prosecuzione e irrogazione della rimozione dopo la condanna penale con estinzione del rapporto d'impiego - Ammissibilità - Fondamento
Il procedimento disciplinare nei confronti del magistrato incolpato di corruzione in atti giudiziari può proseguire e condurre all'irrogazione della sanzione della rimozione anche dopo il giudicato penale di condanna con pena accessoria di estinzione del rapporto d'impiego, atteso che gli effetti della sanzione disciplinare permangono, mentre quelli della sanzione penale possono estinguersi per amnistia o riabilitazione.


© Riproduzione Riservata