Azione disciplinare sulla base di esposto apocrifo al Consiglio dell'Ordine
Pubblicato il 29/01/17 11:13 [Doc.2384]
di Redazione IL CASO.it


Cass. civ., sez. un., 14 dicembre 2016, n. 25633. Presidente: RORDORF RENATO. Estensore: ETTORE CIRILLO.

AVVOCATO - GIUDIZI DISCIPLINARI - PROCEDIMENTO Iniziativa officiosa del Consiglio dell'Ordine - Doverosità - Apocrificità dell'esposto fonte di conoscenza dell'illecito - Irrilevanza.

Il Consiglio dell'Ordine degli avvocati ha il potere - dovere di promuovere d'ufficio l'azione disciplinare allorquando venga a conoscenza di fatti lesivi dell'onore dei professionisti iscritti e del decoro della classe forense, nè l'esercizio di tale potere è condizionato dalla tipologia della fonte della notizia dell'illecito disciplinare, restando, pertanto, irrilevante la eventuale apocrificità di un esposto che abbia costituito l'innesco occasionale per accertamenti officiosi dai quali è scaturita quell'azione.


© Riproduzione Riservata