Contratto di conto corrente bancario condominiale e assenza di doveri della banca di controllarne le movimentazioni
Pubblicato il 28/12/17 00:00 [Doc.4071]
di Francesco Mainetti, Avvocato


Appello Milano, 27 dicembre 2017, n. 5440, sentenza - Rel. Raimondo Mesiano

Contratti bancari - Conto corrente condominiale - Operazioni eseguite dallÂ’amministratore del condominio - Dovere di controllo da parte della Banca - Esclusione.

In presenza di un conto corrente bancario intestato ad un condominio, è da escludere che alla banca competano obblighi di controllo della sana e prudente gestione del conto, cioè che la banca abbia il dovere di controllare la fisiologia ovvero la patologia della gestione del conto da parte del soggetto – l’amministratore del condominio - autorizzato ad operarvi ovvero il dovere di verificare l’inerenza all’ambito condominiale delle operazioni di prelievo e di pagamento poste in essere dall’amministratore (Avv. Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)


© Riproduzione Riservata