Le Sezioni Unite sui Contratti c.d monofirma: il consenso dell'intermediario si può desumere da comportamenti concludenti
Pubblicato il 16/01/18 22:14 [Doc.4146]
di Redazione IL CASO.it



Il requisito della forma scritta del contratto quadro relativo ai servizi di investimento, disposto dall'art. 23 del d.lgs. n. 57 del 1998, è rispettato ove sia redatto il contratto per iscritto e ne venga consegnata una copia al cliente, ed è sufficiente la sola sottoscrizione dell'investitore, non necessitando quella dell'intermediario, il cui consenso ben si può desumere alla stregua di comportamenti concludenti da lui tenuti.


© Riproduzione Riservata