No alla protezione del pastore che sfugge a Boko Haram senza avere atteso le disposizioni della Chiesa di appartenenza
Pubblicato il 31/01/18 00:00 [Doc.4198]
di Redazione IL CASO.it



Protezione internazionale - pastore pentecostale che emigri dalla Nigeria per sfuggire al terrorismo islamista di Boko Haram - disposizioni della Chiesa di appartenenza in ordine all'emigrazione o all'eventuale trasferimento in altra sede

Non ha diritto alla protezione internazionale il pastore pentecostale che emigri dalla Nigeria per sfuggire al terrorismo islamista di Boko Haram senza avere l'intento di cessare la sua attività sacerdotale, che anzi vorrebbe continuare in Italia, e tuttavia senza avere atteso le disposizioni della Chiesa di appartenenza in ordine all'emigrazione o all'eventuale trasferimento in altra sede.


© Riproduzione Riservata