Il termine per il deposito della cauzione nel concordato preventivo è perentorio anche in caso di tempestivo deposito della somma nella fase di concordato con riserva
Pubblicato il 15/05/18 00:00 [Doc.4665]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima a cura dell'Avv. Paolo Borrelli

Deposito della cauzione nel concordato preventivo - termine perentorio - rimessione in ter-mini - Applicabilità - mancato pregiudizio alla prosecuzione della procedura - Contegno dili-gente.

Il mancato deposito della cauzione nel concordato preventivo è insuperabile anche nel caso in cui il ritardo sia di soli pochi giorni (nel caso di specie 4 giorni) anche nel caso in cui sia stata tempestivamente depositato il deposito cauzionale indicato nella fase di concordato in bianco: "in definitiva la costituzione del fondo all'atto dell'ammissione del concordato in bian-co, nella sua autonomia, è priva di attitudine ad influire sulla natura dell'onere di cui all'art. 163 L.F. ed impedire gli effetti decadenziali di cui sopra".


© Riproduzione Riservata