Amministratori e conflitto di interessi: l'obbligo generale e preventivo di disclosure ha portata applicativa generale
Pubblicato il 18/12/18 09:03 [Doc.5668]
di Redazione IL CASO.it



Responsabilità di amministratori e sindaci - Conflitto di interessi - Obbligo generale e preventivo di esplicitare tale soggettiva - Portata applicativa generale

La disposizione di cui al primo comma dell'art. 2391 c.c. pone a carico dell'amministratore in conflitto di interessi un obbligo generale e preventivo di esplicitare tale sua condizione soggettiva, al duplice scopo di assicurare che essa sia nota a tutti gli altri componenti dell'organo di gestione e agli organi di controllo societario, e che non incida, neanche in via indiretta, sui processi valutativi e deliberativi interni all'organizzazione aziendale, e segnatamente del consiglio di amministrazione o degli altri organismi e articolazioni cui ├Ę affidata in concreto la gestione della societ├á. La norma, quindi, ha una portata applicativa generale, che prescinde dall'effettiva incidenza del conflitto di interessi sulle delibere in concreto assunte dal consiglio di amministrazione.


© Riproduzione Riservata