Nelle società di persone l'apporto del socio d'opera non è un conferimento di capitale
Pubblicato il 27/05/19 00:00 [Doc.6269]
di Redazione IL CASO.it



L'apporto del socio d'opera nelle società di persone non deve essere capitalizzato.

I conferimenti dei soci d'opera debbono, infatti essere qualificati come conferimenti di patrimonio e non di capitale, in quanto, pur costituendo entità utili per il perseguimento dell'oggetto sociale, non sono idonei alla garanzia dei creditori sociali, atteso che la loro capitalizzazione, da un lato falserebbe la reddittività dell'impresa e, dall'altro lato, non garantirebbe l'eventuale soddisfacimento dei creditori sociali in caso di escussione del patrimonio sociale, tali apporti consistendo in servizi o prestazioni lavorative o comunque di fare, non sarebbe suscettibili di espropriazione forzata.


© Riproduzione Riservata