La domanda di concordato non fa sorgere automaticamente il diritto al DURC regolare
Pubblicato il 09/09/19 08:58 [Doc.6573]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione dell'Avv. Luigi Amerigo Bottai

La pendenza di una procedura di concordato preventivo non pu├▓ considerarsi alla stregua di una disposizione legislativa che consenta di sospendere il pagamento di contributi previdenziali, e ci├▓ per la ragione che le limitazioni ad effettuare i pagamenti conseguenti alla domanda presentata dal debitore devono in definitiva ascriversi ad un atto volontario del debitore non a una disposizione legislativa.

[Il Tribunale ha rigettato la domanda della società diretta ad ottenere dagli enti previdenziali il rilascio di Durc regolare, nonostante il mancato pagamento di obbligazioni contributive antecedenti al deposito del ricorso per l'ammissione al concordato preventivo.]


© Riproduzione Riservata