Carattere simulato del contratto e potestas iudicandi degli arbitri
Pubblicato il 26/06/19 00:00 [Doc.6370]
di Redazione IL CASO.it



L'accertamento del carattere simulato del contratto sul quale si fonda la pretesa fatta valere innanzi agli arbitri rientra nella "potestas iudicandi" di questi ultimi, in quanto la loro cognizione si estende, salvo eventuali ben precisi limiti legali, a qualsiasi aspetto della vicenda che risulti rilevante per stabilire se ed in quale misura il diritto fatto valere da una parte sia fondato.


© Riproduzione Riservata