Forme di tutela del debitore nelle fattispecie di usura sopravvenuta nel contratto di mutuo fondiario
Pubblicato il 10/10/19 00:00 [Doc.6671]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima a cura dell'Avv. Roberto Cerreti del Foro di Roma.

La condotta del creditore che riscuote interessi divenuti nel corso del rapporto ultra legali non può ragionevolmente essere trattata alla stregua di un post factum non punibile, essendo in tal caso il suo comportamento contrario alla buona fede perché pretenderebbe l'esecuzione di una prestazione oggettivamente sproporzionata.

Il creditore potrebbe allora paralizzare l'azione di adempimento degli stessi interessi avvalendosi dell'exceptio doli generalis, attraverso cui far valere un'inefficacia ex bona fide della clausola contrattuale relativamente a quella percentuale di interessi eccedente la soglia consentita.


© Riproduzione Riservata