Questione di legittimità costituzionale dell'addebito del costo della CTU svolta nel procedimento ex artt. 696 bis c.p.c. e 8 della L. 8 marzo 2017 n. 24
Pubblicato il 30/06/20 00:00 [Doc.7785]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima dell'Avv. Nunzio SALICE

E' rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, con riferimento agli artt. 2, 3, 24 e 32 della Costituzione, del combinato disposto dell'art. 8 D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115, 91 c.p.c., dell'art. 8, commi 1° e 2° L. 8 marzo 2017 n. 24, dell'art. 669-quaterdecies e dell'art. 669-septies c.p.c., nella parte in cui escludono, che il giudice possa addebitare, in tutto o in parte, a carico di una parte diversa da quella del ricorrente, il costo della CTU svolta nel procedimento di cui all'art. 696 bis c.p.c. e 8 della L. 8 marzo 2017 n. 24.


© Riproduzione Riservata