L'interesse del socio al potenziamento ed alla conservazione della consistenza economica della società non implica la legittimazione ad agire nei confronti dei terzi
Pubblicato il 29/11/21 00:00 [Doc.9922]
di Redazione IL CASO.it



L'interesse del socio al potenziamento ed alla conservazione della consistenza economica della società è tutelabile esclusivamente con strumenti interni, tra cui la possibilità di insorgere contro le deliberazioni invalide, ma non implica la legittimazione ad agire, nei confronti dei terzi, per far annullare o dichiarare nulli anche i negozi intercorsi fra questi ultimi e la società, potendo tale validità essere contestata solo da quest'ultima, come si evince dall'obbligo, facente capo all'amministratore, di attivarsi nelle dovute forme per l'eliminazione degli effetti conseguenti all'accertato vizio.


© Riproduzione Riservata