Nullità del contratto di locazione non registrato
Pubblicato il 04/07/16 12:05 [Doc.1285]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima a cura della dott.ssa Fiorenza Chiara Villa, tirocinante ex art. 73 d.l. 69/2013 s.m.i. presso il Tribunale di Massa

Mancata o tardiva registrazione del contratto di locazione - nullità virtuale (art. 1418.1 c.c.) per violazione di norma imperativa - sussiste - sanabilità per tardiva registrazione - non sussiste

Il contratto di locazione non registrato o tardivamente registrato è nullo per violazione di norma imperativa (nullità virtuale ex art. 1418, comma 1 c.c.) come il patto (non registrato o tardivamente registrato) coevo al contratto di locazione, volto a sostituire il canone fittizio con quello reale (in entrambi i casi, tale nullità non è sanata dalla registrazione tardiva).


© Riproduzione Riservata