Amministrazione di sostegno e accettazione tacita dell’eredità
Pubblicato il 21/03/17 08:14 [Doc.2731]
di Redazione IL CASO.it



Segnlazione a cura del Dott. Gianluigi Morlini.

Tribunale di Vercelli, Ufficio del Giudice tutelare; decreto 03.3.2017; Est. Bianconi.

Successioni a causa di morte - erede beneficiario di amministrazione di sostegno - accettazione tacita dell'eredità - legittimità - sussiste - presupposti

Non vi sono ragioni per escludere, in capo ai beneficiari di amministrazione di sostegno, la capacità, in linea generale, di procedere all'accettazione tacita dell'eredità; con la precisazione che, laddove al beneficiario sia imposto di accettare l'eredità solo previa autorizzazione del Giudice tutelare (art. 374, comma 1, nr. 3, c.c.), dovrà essere sottoposto al predetto vaglio giudiziale proprio l'atto il cui compimento importerà accettazione ereditaria, con completa illustrazione della circostanza che quest'ultima sarà foriera di conseguenze positive per il soggetto beneficiario, o quantomeno scevre da controindicazioni. (Carlo Bianconi - Riproduzione riservata)


© Riproduzione Riservata