Interesse alla impugnazione di crediti ammessi al passivo del fallimento
Pubblicato il 22/01/22 00:00 [Doc.10123]
di Redazione IL CASO.it



L'interesse all'impugnazione dei crediti tempestivi di colui che abbia avanzato domanda di ammissione tardiva allo stato passivo sorge sin dal momento della proposizione di tale domanda e permane sino a quando l'impugnante non veda definitivamente accertata l'insussistenza del suo diritto a partecipare al concorso, salva l'ipotesi che il credito in contestazione non venga definitivamente soddisfatto in sede di riparto prima che la domanda tardiva sia stata esaminata.


© Riproduzione Riservata