Il divieto di iscrizione ai partiti politici non è contraddetto dalla possibilità, per il magistrato eletto al Parlamento, di iscriversi ai gruppi parlamentari
Pubblicato il 23/05/20 00:00 [Doc.7620]
di Redazione IL CASO.it

DISCIPLINA DELLA MAGISTRATURA - Magistrati eletti al Parlamento - Iscrizione ad un partito politico - Illecito disciplinare - Iscrizione ai "gruppi parlamentari" - Legittimità - Fondamento. Il div ...continua