Il giudice non è tenuto ad applicare la direttiva servizi sulle tariffe minime
Pubblicato il 19/01/22 09:00 [Doc.10128]
di Redazione IL CASO.it



Sebbene la Corte abbia già dichiarato che la normativa tedesca che fissa tariffe minime per le prestazioni di architetti e ingegneri (HOAI) è contraria alla direttiva «servizi», un giudice nazionale, chiamato a pronunciarsi su una controversia tra privati, non è tenuto, sulla sola base del diritto dell'Unione, a disapplicare tale normativa tedesca

Ciò non pregiudica tuttavia, da un lato, la possibilità, per tale giudice, di disapplicare detta normativa in base al diritto interno nell'ambito di una siffatta controversia e, dall'altro, la possibilità, all'occorrenza, per la parte lesa dalla non conformità di tale normativa al diritto dell'Unione di chiedere il risarcimento da parte dello Stato tedesco

In allegato il comunicato


© Riproduzione Riservata