Il soggetto passivo IMU nell'ipotesi di risoluzione del contratto di leasing finanziario
Pubblicato il 02/02/22 00:00 [Doc.10181]
di Redazione IL CASO.it



di Francesca Tommasei
Avvocato presso Studio Legale e Tributario Tommasei

La Corte di Cassazione con l'Ordinanza n. 2253 del 26 gennaio 2022 ha stabilito che il soggetto passivo #IMU nell'ipotesi di risoluzione del contratto di #leasingfinanziario è il #locatore e non già il #conduttore seppur ancora detentore dell'immobile. Infatti, i supremi giudici hanno stabilito che: "il soggetto passivo dell'imposta municipale unica, in caso si risoluzione del contratto di leasing, torna ad essere il locatore ancorchè non abbia ancora acquisito la materiale disponibilità del bene per mancata riconsegna da parte del locatorio, in quanto, ai fini impositivi, assume rilevanza non tanto la detenzione materiale del bene, bensì l'esistenza di un vincolo contrattuale che legittima la detenzione qualificata, conferendo la stessa la titolarità di diritti opponibili erga omnes, la quale pemane fintantoché è in vita il rapporto giuridico, traducendosi invece in mera detenzione senza titolo in seguito al suo venir meno".


© Riproduzione Riservata