Indennità di ferie annuali retribuite non godute e indennità per ferie corrispondente concessa a lavoratori tramite agenzia interinale
Pubblicato il 21/05/22 00:00 [Doc.10631]
di Redazione IL CASO.it



Nell'ottobre 2017, due lavoratori hanno stipulato con la Luso Tempo contratti di lavoro interinale nell'ambito dei quali sono stati messi a disposizione per svolgere una missione presso un'impresa utilizzatrice. La loro missione si è conclusa quasi due anni dopo. I lavoratori hanno proposto un ricorso contro la Luso Temp diretto al recupero degli importi asseritamente non versati a titolo di giorni di ferie retribuite e di indennità per ferie corrispondente dovuti per il periodo durante il quale erano stati impiegati da tale società. I lavoratori ritengono che tale numero e tale importo dovrebbero essere determinati conformemente al regime generale dei giorni di ferie retribuite. Al contrario, la Luso Temp considera che il metodo di calcolo da applicare è quello previsto dal regime speciale in materia di giorni di ferie retribuite applicabile ai lavoratori tramite agenzia interinale. L'applicazione di quest'ultimo metodo implica che i lavoratori avrebbero diritto a un numero di giorni di ferie retribuite e a un importo d'indennità per ferie corrispondente inferiori a quelli di cui beneficerebbero se fossero stati direttamente impiegati dall'impresa utilizzatrice per lo stesso periodo e per lo stesso lavoro.
Segue nell'allegato


© Riproduzione Riservata