Antitrust: avviata istruttoria nei confronti di Samsung per presunte condotte ingannevoli e aggressive
Pubblicato il 04/08/22 07:11 [Doc.10910]
di Redazione IL CASO.it



L'Autorità valuterà le promozioni commerciali con cui, insieme alla vendita di cellulari nuovi, si offre la possibilità di cedere apparecchi usati a prezzi vantaggiosi.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti delle imprese Samsung Electronics Italia S.p.A., Opia Ltd e World Business S.r.l. per presunte condotte ingannevoli e aggressive.

Sotto la lente dell'Autorità sono finite le promozioni con cui si offre la possibilità di cedere a prezzi vantaggiosi il vecchio telefonino in caso di acquisto di uno nuovo. Secondo l'Antitrust, però, mancherebbe un'adeguata e chiara informazione tanto che il consumatore non sarebbe in grado di capire che si tratta di un articolato processo di vendita del prodotto usato e che quella indicata rappresenta solo una stima di massima.

Inoltre l'Antitrust valuterà il modo in cui viene rivenduto il prodotto usato: il consumatore infatti non conosce il prezzo di cessione ed è un soggetto terzo, ovvero l'acquirente, che decide lo stato d'uso e il prezzo stesso.

Ieri i funzionari dell'Autorità hanno svolto ispezioni nelle sedi delle società interessate con l'ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.


© Riproduzione Riservata