Corte di Cassazione - Potere dell'assemblea di introdurre nella delibera condominiale criteri di riparto delle spese differenti da quelli legali
Pubblicato il 13/05/24 00:00 [Doc.13344]
di Redazione ILCASO.it


Cass. civ., Sez. 2 - , Ordinanza n. 2580 del 29/01/2024

Delibera condominiale avente ad oggetto la ripartizione delle spese condominiali - Potere di introdurre criteri di riparto differenti da quelli legali - Esclusione - Fondamento - Conseguenze - Fattispecie.
 
In tema di ripartizione delle spese condominiali, le attribuzioni dell'assemblea non comprendono il potere di introdurre criteri di riparto differenti da quelli previsti ex lege; ne deriva che la deliberazione che stabilisca, a maggioranza, di modificare, in astratto e pro futuro, i criteri legali è affetta da nullità per difetto assoluto di attribuzioni dell'assemblea. (Nella specie, la S.C. ha confermato la nullità di deliberazioni che avevano imposto, a carico dei convenuti, spese non dovute perché relative all'utilizzo di beni a loro non comuni e a servizi di cui essi non fruivano).


© Riproduzione Riservata