Azione di ripetizione e di accertamento nei contratti bancari e onere della prova
Pubblicato il 27/06/19 08:23 [Doc.6400]
di Francesco Mainetti, Avvocato



App. Milano, sentenza, 24 giugno 2019, n. 2769 - Relatore Anna Mantovani

Contratti bancari - Conto corrente ancora aperto - Azione di ripetizione di indebito - Inammissibilità - Azione accertamento - Ammissibilità

Nel caso in cui il conto corrente sul quale sono state addebitate poste non dovute risulta ancora in essere al momento della presentazione della domanda giudiziale, iI correntista non pu├▓ agire nei confronti dell'istituto di credito per ottenerne la ripetizione, potendo unicamente chiedere la rideterminazione del saldo del conto corrente (Avv. Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)

Contratti bancari - Azione di ripetizione di indebito e/o di accertamento - Onere della prova - Incombe sul correntista attore

Nel caso di azione di ripetizione e/o di accertamento dell'avvenuto addebito di somme non dovute promossa dal correntista, spetta all'attore l'onere di provare l'esistenza di tali poste indebite illegittimamente applicate dalla banca mediante la produzione integrale degli estratti conto del rapporto (Avv. Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)


© Riproduzione Riservata