Notifiche in proprio a mezzo PEC e pubblici elenchi: la Cassazione si corregge sull'attendibilità del registro INI-PEC - Chiara Imbrosciano
Pubblicato il 20/11/19 07:01 [Doc.6861]
di ProcessoCivileTelematico.it



Con ordinanza n. 29749/2019, la Cassazione ha proceduto d'ufficio a correggere l'ordinanza n. 24160/2019 nella parte in cui aveva ribadito la presunta "inattendibilità" del registro INI-PEC ai fini della notifica effettuata a mezzo PEC ex l. 53/1994.
La pronuncia affonda le proprie radici nelle critiche mosse dalla dottrina all'ordinanza corrigenda e al precedente costituito da Cass. n. 3709/2019, sancendone il definitivo superamento.
L'articolo ripercorre i casi concreti sottoposti al vaglio della corte per analizzare l'iter motivazionale seguito dall'ordinanza di correzione e le sue implicazioni pratico-applicative, nell'auspicio che la pronuncia sancisca il definitivo superamento di ogni dubbio sull'attendibilità del registro INI-PEC ai fini della notifica in proprio a mezzo PEC.

https://www.processociviletelematico.it/2019/11/19/notifiche-in-proprio-a-mezzo-pec-e-pubblici-elenchi-la-cassazione-si-corregge-sullattendibilita-del-registro-ini-pec/


© Riproduzione Riservata