Patrocinio a spese dello Stato e procedimento di reclamo
Pubblicato il 05/12/19 09:13 [Doc.6928]
di Redazione IL CASO.it



Va escluso il diritto del difensore della parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato in un procedimento cautelare ad ottenere la liquidazione del compenso a carico dello Stato per l'attività espletata nel procedimento di reclamo avverso il provvedimento cautelare, a fronte della mancanza di una richiesta di ammissione al gratuito patrocinio per la fase di reclamo.

La necessit├á di un nuovo provvedimento di ammissione anche per quella fase risponde infatti all'esigenza di rinnovare la valutazione di non manifesta infondatezza dell'azione, richiesta dall'art. 126 DPR n. 115/02, laddove un provvedimento giudiziale su quell'azione si sia gi├á pronunciato e al contempo l'art. 120 DPR n. 115/02 precisa che l'ammissione non si estende alle impugnazioni, per le quali ├Ę quindi necessario un nuovo provvedimento di ammissione.


© Riproduzione Riservata