La sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo non determina "ex se" la fondatezza dell'opposizione e il suo accoglimento
Pubblicato il 14/02/20 00:00 [Doc.7181]
di Redazione IL CASO.it



In sede di opposizione all'esecuzione, la sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo, in conformità del generale principio della domanda, non determina "ex se" la fondatezza dell'opposizione e il suo accoglimento, bensì la cessazione della materia del contendere per difetto di interesse, sicché, nel regolare le spese dell'intero giudizio, il giudice dell'opposizione non può porle senz'altro a favore dell'opponente, ma deve utilizzare il criterio della soccombenza virtuale, secondo il principio di causalità, considerando, a tal fine, l'intera vicenda processuale.


© Riproduzione Riservata