Richiesta di accesso alla cassa integrazione "per emergenza Covid-19" da parte di società ammessa al concordato preventivo con riserva
Pubblicato il 01/04/20 08:32 [Doc.7411]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima del dott. Marco Rubino

Nella procedura di concordato preventivo con riserva ex art. 161, co. 6, l. fall., la richiesta avanzata dalla debitrice di autorizzazione ad accedere al beneficio della cassa integrazione in deroga "per emergenza Covid-19", non determinando in sé un pregiudizio o un danno per il ceto creditorio, ma trattandosi di una libera scelta imprenditoriale, quale atto di ordinaria amministrazione e conservativo, non è soggetta ad autorizzazione da parte del tribunale, fermo restando che dovranno comunque valutarsene i riflessi sulla proposta definitiva.




© Riproduzione Riservata