Competenza in materia di impugnazione del decreto di liquidazione dei compensi dell'amministratore giudiziario nelle misure di prevenzione
Pubblicato il 01/04/20 08:29 [Doc.7412]
di Redazione IL CASO.it



Segnalazione e massima dell'Avv. Andrea Palazzolo

Lo speciale procedimento previsto dall'art. 42, comma 7, D.Lvo n. 159/2011, il quale indica la competenza, nell'ambito della medesima giurisdizione civile, della Corte d'Appello Penale in materia di impugnazione del decreto di liquidazione dei compensi dell'amministratore giudiziario, ├Ę applicabile non solo nella fattispecie esplicitamente disciplinata che sia quest'ultimo ad agire, bens├Č anche nell'ipotesi che lo faccia chiunque altro, tra cui, come nel caso di specie, il prevenuto.

Ciò in ragione della specialità e della posteriorità dell'art. 42, comma 7, D.Lvo n. 159/2011 rispetto all'art. 15 D.Lvo n. 150/2011, disposizione novellatrice dell'art. 170 d.P.R. n. 115/2002 entrata in vigore il 6 ottobre 2011. Una diversa soluzione, oltre che porsi in contrasto con i criteri di prevalenza della legge darebbe luogo ad incoerenze sistematiche.


© Riproduzione Riservata