Il decreto legge 8 aprile 2020 n. 23. Come ci si salva dalla crisi economica da pandemia: il rinvio del codice della crisi e altri rimedi di Paola Filippi
Pubblicato il 16/04/20 11:00 [Doc.7482]
di giustiziainsieme.it



Sommario: 1. Premesse - 2. Il differimento dell'entrata in vigore del codice della crisi - 3. Interventi in materia di concordati preventivi e accordi di ristrutturazione - 3.1 Concordati e accordi omologati - 3.2 Concordati e accordi in corso di omologazione - 3.3 I concordati con prenotazione - 3.4. Accordi di ristrutturazione con termine - 4. L'improcedibilità dei ricorsi per la dichiarazione di fallimento e la dichiarazione di insolvenza. - 4.1 Declaratoria di improcedibilità dei ricorsi. - 4.2 Coordinamento tra improcedibilità e sospensione - 5. La priorità della continuità aziendale -5.1 Riduzione del capitale - 5.2. La redazione del bilancio - 5.3. Il finanziamenti dei soci - 6. I finanziamenti garantiti dalla SACE s.p.a. e dal fondo PMI- 6.1.Il salvataggio selettivo. 6.2.Finanziamenti garantiti con procedure semplificate - 7. Considerazioni conclusive

Un po' come per il matrimonio di Renzo e Lucia osteggiato da Don Rodrigo che ordinava a don Abbondio, per il tramite dei bravi, "questo Matrimonio non s'ha da fare né domani né mai" così per la disciplina della crisi e dell'insolvenza, in Italia sembra valere il monito "questa legge fallimentare del '42 non s'ha d'abbandonare", almeno fino al 1settembre 2021. Poi nel romanzo di Manzoni Renzo e Lucia si sposano nonostante i bravi, don Rodrigo e la peste e allora non ci resta che sperare che il Codice della crisi e dell'insolvenza entri in vigore il 1 settembre 2021 nonostante il Covid19, insieme all'immunità di gregge o, speriamo, al vaccino...

Link all'articolo: https://www.giustiziainsieme.it/it/diritto-dell-emergenza-covid-19/1010-il-decreto-legge-8-aprile-2020-n-23


© Riproduzione Riservata