Le decisioni dell'ABF - La compensazione
Pubblicato il 11/07/20 00:00 [Doc.7826]
di BANCA D'ITALIA



La compensazione.
L'Arbitro si ├Ę occupato del caso di un ricorrente, titolare di due conti correnti, il quale contestava la compensazione effettuata dall'intermediario tra i saldi dei due conti. In particolare su un conto corrente (conto A) era previsto l'accredito mensile della pensione, mentre sull'altro (conto B) era stato estinto un rapporto di affidamento ed erano stati addebitati gli interessi passivi, con conseguente determinazione di un saldo negativo. Il Collegio ha ritenuto infondate le contestazioni della ricorrente circa l'impossibilit├á di prelevare dal conto A: l'intermediario aveva infatti correttamente effettuato la compensazione tra le somme presenti sul conto A e gli interessi passivi addebitati sul conto B che, come convenzionalmente pattuito, erano divenuti esigibili per la banca ai sensi dell'art. 120, comma 2, TUB, non avendo la cliente effettuato sul punto alcuna contestazione. Il Collegio ha peraltro sottolineato come incomba sull'intermediario, in forza di un generale principio di buona fede e correttezza, un obbligo di pronta comunicazione alla controparte della compensazione, in ragione del legittimo affidamento del correntista sulla disponibilit├á dei fondi, anche se tale comunicazione non deve essere necessariamente preventiva rispetto all'operazione di compensazione.

Leggi tutto sulla "Relazione sull'attività svolta dall'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) nel 2019": https://www.bancaditalia.it/media/notizia/relazione-sull-attivit-svolta-dall-arbitro-bancario-finanziario-abf-nel-2019/


© Riproduzione Riservata