Controversia sulla titolarità dell'immobile locato e gravi motivi ostativi alla emanazione dell'ordinanza non impugnabile di rilascio ex art. 665 c.p.c.
Pubblicato il 31/07/20 18:50 [Doc.7944]
di Francesco Mainetti, Avvocato



Trib. Roma, ordinanza, 31 luglio 2020 - Est. Massimo Corrias

Locazione ad uso diverso - Sfratto per morosità - Opposizione conduttore - Controversia titolarità immobile - Accantonamento canoni locazione - Legittimità - Ordinanza non impugnabile rilascio - Assenza presupposti

Sono ravvisabili i gravi motivi ostativi all'emanazione dell'ordinanza non impugnabile di rilascio ex art. 665 c.p.c. nella sussistenza di una controversia sulla titolarità dell'immobile, pendente tra il locatore e un soggetto terzo, che abbia indotto il conduttore opponente a sospendere il pagamento dei canoni collocandoli cautelativamente su un proprio deposito bancario in attesa della definizione di quella controversia


© Riproduzione Riservata