La condotta del legale che omette di restituire al cliente la somma versatagli in deposito fiduciario configura un illecito permanente
Pubblicato il 02/10/20 00:00 [Doc.8142]
di Redazione IL CASO.it



La condotta del legale che omette di restituire al cliente la somma versatagli in deposito fiduciario configura un illecito permanente, in relazione al quale il momento in cui cessa la permanenza coincide con quello dell'indebita appropriazione e cioè con il momento in cui il professionista, sollecitato alla restituzione, nega il diritto del cliente sulla somma affermando il proprio diritto di trattenerla, a cui è equiparabile la negazione di averla ricevuta, sicché è da tale momento che inizia a decorrere il termine di prescrizione dell'illecito, in applicazione analogica dell'art. 158 c.p.


© Riproduzione Riservata