Concordato in continuità: focus della Cassazione sui passaggi del piano e sulla prestazione "concretamente fattibile". Cassazione civile sez. I, 23 luglio 2021, n. 21190
Pubblicato il 17/09/21 08:00 [Doc.9631]
di Redazione ILCASO.it



Con una recente pronuncia la Suprema Corte torna sul tema dello scrutinio del tribunale (e a valle dei creditori) in ordine al contenuto del piano concordatario. Nella parte motiva della decisione si legge testualmente che "funzione del piano è di fornire uno strumento per potere valutare l'attendibilità e praticabilità della proposta, che viene formulata dal debitore: così da parte dei creditori, come pure, e prima ancora, da parte del tribunale (...).

Leggi tutto: https://ristrutturazioniaziendali.ilcaso.it/Giurisprudenza/66


© Riproduzione Riservata