Appalti pubblici, annullamento dell'aggiudicazione e inefficacia del contratto
Pubblicato il 16/10/21 00:00 [Doc.9742]
di Redazione IL CASO.it



di Vincenzo Laudani

CGARS, sez. giur., 8.10.2021 n. 841
La pronuncia di annullamento dell'aggiudicazione di un contratto pubblico non può comportare automaticamente anche la dichiarazione di inefficacia del contratto stipulato al momento della decisione del giudice. Infatti (salvo che non sussistano gravi violazioni o debbano essere applicate sanzioni alternative) quest'ultimo è tenuto a effettuare una comparazione dei contrapposti interessi pubblici e privati.
Sul punto, costituisce certamente una ragione imperativa la sussistenza di possibili rischi per la tutela di diritti costituzionalmente rilevanti derivanti dall'interruzione del contratto. L'interesse privato contrapposto appare non equivalente, e comunque non preponderante, laddove il ricorrente non abbia chiesto il subentro nel contratto e sussista un periodo residuo di durata del contratto già stipulato marginale o di scarso rilievo.


© Riproduzione Riservata