Abuso d'ufficio: non irragionevole la "necessità e urgenza" della riforma del 2020
Pubblicato il 20/01/22 09:02 [Doc.10134]
di Corte Costituzionale



La norma del cosiddetto Decreto Semplificazioni, che restringe, definendola meglio, la sfera applicativa del reato di abuso d'ufficio non nasce soltanto dalla necessità di contrastare la "burocrazia difensiva" e i suoi guasti derivanti dalla dilatazione dell'applicazione giurisprudenziale dell'incriminazione. È «l'esigenza di far "ripartire" celermente il Paese dopo il prolungato blocco imposto per fronteggiare la pandemia che - nella valutazione del Governo (e del Parlamento in sede di conversione) - ha impresso ad essa i connotati della straordinarietà e dell'urgenza. Valutazione, questa, che non può considerarsi, comunque sia, manifestamente irragionevole o arbitraria».

Segue nell'allegato


© Riproduzione Riservata